Fireproof 🔥 

Dal blog “pastorale”
Fireproof: la prova del fuoco per i matrimoni
C’è un film intitolato Fireproof, diffuso in Italia solo in edizione home video, ma che ha avuto un successo strepitoso negli Stati Uniti. I suoi effetti sono stati prodigiosi visto che molte coppie in procinto di separarsi ci hanno ripensato dopo aver visto il film.
Fireproof diretto dal regista americano Alex Kendrick, racconta di Caleb Holt (interpretato da Kirk Cameron), un capitano dei vigili del fuoco, che svolge un lavoro eroico e che segue diligentemente una massima del padre: “Mai lasciare indietro il tuo compagno”. Nella vita privata però Caleb incontra molte difficoltà. Dopo sette anni di matrimonio, il suo rapporto con la moglie Catherine (interpretata da Erin Bethea) sta fallendo. I due non si comprendono più, si accusano l’un l’altro, sembrano aver perso la fiducia e l’amore che li ha portati a sposarsi. Caleb sostiene che Catherine è troppo sensibile e non mostra rispetto per lui. Catherine invece racconta ai suoi colleghi di ospedale che suo marito è insensibile e non comprende le sue necessità ed è per questo che vuole chiedere il divorzio. I genitori di Caleb sono preoccupati: dicono al figlio di non rassegnarsi e gli propongono di iniziare un percorso di 40 giorni composto da buone azioni quotidiane. Si comincia dal lavare i piatti, poi comprare fiori e regali per la moglie, rifare i letti, cucinare per la cena, invitare la moglie al ristorante, curarla, accudirla, prestarle amorevole attenzione. Caleb comincia a capire che amare significa vincere l’egoismo e prendersi cura di sua moglie. Catherine, però, non si fida, ha la madre malata ed un medico che le fa la corte e così, nonostante gli sforzi di Caleb, manda avanti le pratiche per il divorzio. A questo punto Caleb sembra sconfitto, eppure non cede. Si converte nel profondo, prega e compie atti di amore gratuito. Da questo momento il matrimonio di Caleb e Catherine esce dall’abisso dove stava cadendo e inizia una nuova vita.

Il libro che Caleb legge, per riscoprire l’amore proprio e del matrimonio, non è una finzione cinematografica: esiste veramente, è intitolato The Love Dare e negli Stati Uniti è stato in testa alle classifiche dei libri più venduti per 17 settimane. L’edizione italiana è intitolata La sfida dell’amore ed è pubblicata dalla casa editrice Uomini Nuovi. Intervistato da Zenit il geniale regista Alex Kendrick ha spiegato che “il matrimonio è stato attaccato, annacquato e ridefinito. Per questo motivo il film in questione vuol ricordare alla gente che il matrimonio è un pilastro della nostra civiltà. Se si rompe, la comunità rischia di crollare”. Kendrick sostiene che tutti i matrimoni incontrano periodi di crisi ma Fireproof dimostra che si può resistere, ricominciando con più amore. Il film in questione mostra come ci siano dei principi, come, per esempio, la limitazione dell’egoismo e azioni di amore gratuito verso gli altri, che non si applicano solo alle coppie sposate, ma sono decisive per ogni singola impostazione di vita.

A questo proposito don Marcello di Fulvio, responsabile della comunicazione della Diocesi di Palestrina, organizza proiezioni e cineforum con Fireproof al fine di alimentare un percorso di fede matrimoniale, educando le giovani coppie a riconoscere che l’amore è paziente, è benevolo, non è egoista, pensa all’altro, non è sgarbato, non è irascibile, crede il meglio, è incondizionato, si prende cura dell’altro, si batte lealmente, gioisce, onora, intercede, incoraggia, è fedele, perdona, protegge sempre. Secondo don Marcello il film è adatto anche ai giovani che si accingono a sposarsi. Il successo di Fireproof ha influenzato direttamente la vita di molte persone: negli Stati Uniti, ma anche in Italia, sono centinaia le coppie che hanno annullato le loro cause di divorzio dopo aver visto il film. Kendrick ha raccontato che decine di migliaia di messaggi di commento al film sono stati inviati nel mondo per comunicare la buona novella delle riappacificazioni familiari.

Il film Fireproof è una buona notizia in un contesto di disgregazione sociale causato da separazioni e divorzi. Secondo l’associazione degli avvocati matrimonialisti, ogni anno in Italia 160.000 coppie si separano, 100.000 divorziano e 20.000 coppie di fatto decidono di incamminarsi ognuno per la propria strada. Solo nel 2009 sono stati coinvolti 66.406 minorenni nelle separazioni e 25.495 minorenni nei divorzi. La separazione dei genitori è diventata la prima causa di paure e sofferenza tra i bambini e le bambine che frequentano le scuole elementari. Ben venga, quindi, un film che esalta l’unità matrimoniale.
http://www.lottimista.com/
Non abbandonare mai il tuo partner
Al lavoro, all’interno di edifici in fiamme, il Capitano Caleb Holt (Kirk Cameron, attore de Gli Esclusi, Prima della Apocalisse 1 e 2) si comporta secondo la regola dei vecchi pompieri: “Mai lasciare indietro il proprio compagno”. Ma a casa, nel freddo fuocherello del suo matrimonio, vive secondo le proprie regole.
Fin da piccola, Catherine Holt (Erin Bethea) aveva sempre sognato di sposare un amorevole, coraggioso pompiere… proprio come suo padre. Ora, dopo sette anni di matrimonio, Cathrine si scopre non essere più una buona moglie per suo marito.
Discussioni animate riguardo al lavoro, la gestione delle finanze, i lavori di casa e interessi extra coniugali stanno facendo scoppiare delle scintille.
Proprio mentre la coppia avvia la procedura per il divorzio, il padre di Caleb sfida suo figlio proponendogli un esperimento di 40 giorni: “La sfida dell’amore”. Sperando che ne valga la pena, Caleb accetta perché è il padre a chiederglielo piuttosto che per salvare il suo matrimonio. Quando Caleb scopre che le sfide giornaliere sono vicine alla fede dei genitori, il suo già debole interesse per la cosa va ancora di più scemando.
Mentre tenta di far fede alla sua promessa, Caleb diventa sempre più frustrato. Infine chiede al padre: “Come posso dimostrare amore a qualcuno che costantemente mi rigetta?”
Quando suo padre spiega che quello è l’amore che Cristo ha dimostrato a noi, Caleb subisce un cambiamento che gli fa prendere un impegno serio con Dio. E con l’aiuto di Dio comincia a comprendere cosa significa amare veramente sua moglie.
Sarà troppo tardi per salvare il suo matrimonio? Il suo lavoro è sempre stato quello di salvare gli altri, ma ora Caleb è pronto ad affrontare il lavoro più duro… riscattare il cuore di sua moglie.
Fireproof, scritto e diretto dal pastore battista Alex Kendrick, regista di Affrontando i giganti, è uscito negli USA lo scorso weekend, segnando un incredibile esordio, con oltre due milioni di dollari incassati al suo primo giorno di programmazione e piazzandosi al quarto posto nella classifica generale; se pensiamo che la pellicola è proiettata in meno di 900 sale, potremmo già considerare l’evento un grandissimo successo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...